Ultime dal blog
Home / Eventi in Giappone / Febbraio in Giappone: dove andare e cosa fare

Febbraio in Giappone: dove andare e cosa fare

Jigokudani Monkey Park
I macachi che si rilassano nelle acque termali del Jigokudani Monkey Park

Il mio primo viaggio in Giappone, ormai tanti anni fa, è stato verso la metà di febbraio e devo dire che ho trovato Tokyo col cielo limpido e l’aria frizzante ma la maggior parte del tempo il freddo era sopportabile con un bel maglione, giubbotto e sciarpa.
A chi ha la possibilità di viaggiare a febbraio, nonostante sia un mese freddo, vorrei consigliare le mete giapponesi secondo me più indicate da visitare in questo periodo, tenendo conto anche di alcune festività ed eventi.

Onsen

Nel bel mezzo di una giornata fredda cosa c’è di meglio di un caldo bagno nelle acque termali giapponesi? Se siete curiosi di andare nei famosi Onsen, questo è il mese ideale. Gli Onsen migliori da visitare in questo periodo sono quelli immersi nella natura, dove potrete godere del contrasto tra il calore dell’acqua termale e la neve circostante.
Vi ricordo che l’ingresso negli Onsen è vietato a chi ha tatuaggi; se ne avete uno piccolo potete coprirlo con un cerotto, altrimenti potete chiedere di poter entrare eccezionalmente, a volte chiudono un occhio per gli stranieri.

Alpi giapponesi

Da Tokyo spostatevi nelle Alpi giapponesi, per esempio a Takayama, dove potrete alloggiare in questo delizioso Ryokan con Onsen. E’ situato vicino a un villaggio chiamato Hida no Sato, molto interessante e ricco di storia.
Fino a febbraio-marzo troverete le luminarie invernali in molti posti e per la festa di Setsubun, il 3 febbraio, ci saranno i festeggiamenti per salutare l’inverno e accogliere la primavera. Se vedete dei fagioli volare, non preoccupatevi, i giapponesi in questo giorno lanciano i fagioli come rito di buon augurio, per scacciare gli spiriti malvagi. E’ inoltre usanza mangiare un numero di fagioli pari al numero dei propri anni.

Parco delle scimmie

Spostandovi a Nagano vi consiglio di soggiornare presso il Jizokan Matsuya Ryokan, situato nella zona del tempio Zenkoji. La struttura offre anche un onsen privato.
Ciò che vorrei consigliarvi ora che siete a Nagano, è una visita al famoso parco delle scimmie Jigokudani. Si tratta di una zona termale interamente frequentata dai macachi giapponesi, dette anche scimmie delle nevi. E’ davvero incredibile poter osservare questi adorabili primati che si rilassano nelle acque termali, proprio come fanno gli umani! Sicuramente una tappa da non perdere per chi ama la natura e gli animali. Il periodo invernale è il più consigliato anche per fare gli scatti migliori grazie alla luce particolarmente favorita dal paesaggio innevato.

Per arrivarci: dalla stazione di Nagano prendete il limited express Nagano Electric Railway e scendete alla stazione Yudanaka; da qui prendete il bus Nagano Dentesu per Kanbayashi e in 30 minuti a piedi (oppure prendete un taxi) arrivate al Jigokudani Yaen-koen.
Altrimenti potete alloggiare presso dei Ryokan che offrono la navetta per il parco delle scimmie, per esempio questa struttura.

Festa della fondazione della nazione

Se sarete in Giappone l’11 febbraio, avrete modo di notare moltissime bandiere nazionali issate e portate con orgoglio dai cittadini, merito della festa della fondazione della nazione (Kenkoku Kinenbi): secondo le Cronache del Giappone (Nihon Shoki), l’11 febbraio del 660 a.C. l’imperatore Jimnu riunificò l’impero, fondando la nazione. Festività sempre molto sentita nei secoli, assurse a festa ufficiale nel 1872; dopo la seconda guerra mondiale venne abolita e, su richiesta a gran voce della popolazione, reintrodotta nel 1966.

San Valentino

Pochi giorni dopo, un’altra festa, anche se non comandata, ci attende: San Valentino. 
Il 14 febbraio, dimenticate le tradizioni occidentali: qui, l’usanza vuole le donne esprimano tutta la loro amicizia e gratitudine agli uomini della loro vita (amici e fratelli, ma anche colleghi e boss di lavoro) con il dono di un Giri-choko, che significa cioccolato d’obbligo, da non confondersi con il cioccolato del vero amore, detto Honmei-choko, destinato al partner o all’uomo che segretamente amano.
L’Honmei-choko viene solitamente preparato dalle giapponesi in casa o, se preferiscono acquistarlo, ha un valore economico maggiore rispetto al Giri-choko.
Esattamente un mese dopo, il 14 marzo (detto white day), sarà la volta degli uomini omaggiare le donne: colleghi e amici, di solito, donano cioccolata (rigorosamente bianca, da qui il nome della giornata), mentre i partner potranno scegliere fra gioielli, biancheria intima e quanto di meglio una donna possa desiderare.

Maratona di Tokyo

Potete terminare il vostro viaggio con una bella maratona a Tokyo per tenervi in forma… o magari guardare gli altri correre 🙂 
Quest’anno la maratona internazionale di Tokyo si terrà domenica 28 febbraio e vedrà la partecipazione di 37.000 persone da tutto il mondo. La partenza sarà alle 9:10 dal Tokyo Metropolitan Government a Shinjuku e terminerà al Tokyo Big Sight a Odaiba, in un tempo massimo di 7 ore.
Se guardare gli altri fare sport vi ha stimolato, potete fare un salto alla pista di pattinaggio su ghiaccio all’aperto più grande di Tokyo, la Toyotown Ice Garden, situata ad Akasaka; facilmente raggiungibile dalla stazione Akasaka (dove passa la linea Chiyoda).
E’ aperta fino al 6 marzo e si tratta di un luogo molto popolare soprattutto tra le coppie di innamorati per via della romantica atmosfera data dalle luci artistiche molto suggestive che brillano tutt’intorno. Inoltre potrete vedere un’esposizione d’auto Toyota, una statua a grandezza naturale del famoso regista Takeshi Kitano e altre curiosità.

Hokkaido

Se avete dei gusti difficili e siete difficilmente impressionabili, un salto nel centro dell’Hokkaido, nei pressi del lago Shikotsuko saprà stupirvi. Qui, con le acque del lago, vengono realizzate delle incantevoli sculture di ghiaccio che assumono un color blu (effetto – come dicono – della purezza dell’acqua) che di sera vengono illuminate con luci multicolor rendendo il tutto semplicemente ancora più suggestivo.
Giunto alla sua 36sima edizione, il Shikotsuko Ice Festival (fino al 21 febbraio) richiama un numero sempre maggiore di curiosi che non mancano di ammirare le sculture e di osservare i pesci ghiacciati al loro interno, ma anche di scendere su ripidi scivoli di neve o di passeggiare per suggestive foreste di ghiaccio.
In Giappone non ci si annoia mai, ancora meno nell’incantevole Febbraio che ci riempirà il cuore di emozioni e suggestioni, difficili da trovare in qualunque altro posto al mondo.

 
Japan Rail Pass
 

Potrebbero interessarti anche

About Alessandra Sanna - Viaggi.city

Leggi anche

Fuochi d'artificio a Miyajina

In Giappone ad agosto: perché andare

Agosto in Giappone: googlando queste tre parole, avrete scoperto che fa caldo (tanto) e che …

2 commenti

  1. Ciao, io e il mio fidanzato abbiamo entrambe dei grossi tatuaggi sulla schiena … Veramente non ci fanno entrare nelle acque termali?!?! Come facciamo a f aperte in anticipo se possiamo accedervi o passare una notte in in Onsen? Noi andremo a Tokyo in agosto e ci piacerebbe passare un paio di giorni in tra le calde acque…

    • Ciao Sonia,
      purtroppo negli Onsen vietano l’ingresso a chi ha tatuaggi… a volte fanno un’eccezione per i turisti ma non si può sapere in anticipo, devi chiedere all’ingresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.