Ultime dal blog
Home / Eventi in Giappone / Gennaio in Giappone: eventi e cerimonie

Gennaio in Giappone: eventi e cerimonie

Gara di Tiro con l'arco a Kyoto
Competizione di tiro con l’arco a Kyoto

Se avete scelto il mese di gennaio per andare in Giappone, vivrete di sicuro un viaggio all’insegna delle tradizioni, sia che vi troviate nella capitale, sia che visitiate le altre città nipponiche.

Terminati i festeggiamenti di Capodanno, il Giappone inizia un nuovo anno ricco di feste, cerimonie ed esibizioni tradizionali che potrete ammirare sin dal mese di gennaio.
Il primo dell’anno si celebra l’Hatsumode, ossia la prima uscita del nuovo anno, visitando il Tempio e pregando per un felice anno nuovo, pieno di salute e pace, ma anche facendo i primi acquisti (hatsuuri). Il tempio più visitato a Tokyo tra il 1° e il 3 gennaio è il Meiji-Jingu, ad Harajuku, con 3.000.000 di persone!

Il 3 gennaio a Fukuoka sarà davvero scoppiettante: in questa giornata, come da tradizione, due squadre di uomini si fronteggiano per aggiudicarsi la takara-no-tama, una palla che pesa 8 kg, presagio di abbondanza per l’anno appena incominciato; da una parte contadini e agricoltori, dall’altra pescatori, si sfideranno senza esclusione di colpi, armati solo… di un perizoma. Questa festività si chiama Tamaseseri.
La cerimonia, tramandata da oltre 500 anni, inizia alle 13 e, come nella leggenda del dio drago (ryujin) che offrì due palle all’Imperatrice Jingu, prevede la presenza di due sfere, quella che rappresenta il mondo maschile (yang) e quella del mondo femminile (yin, che viene lasciata in segno di devozione al tempio). Gli uomini si contenderanno la yang, circondati da una folla urlante (che, per giunta, renderà il tutto più caotico, cercando di toccare la palla): solo la squadra che riuscirà ad aggiudicarsi la palla e sollevarla avrà i favori della fortuna per il 2016…

Decisamente più sobria sarà la cerimonia che, dalle 10 del 5 gennaio, si tiene a Kamakura: 12 arcieri, divisi in due squadre, con costumi tradizionali e un elmetto, saranno impegnati a colpire il bersaglio (diametro 165 cm), posto a 40 metri di distanza, nella speranza che a ogni tiro andato a buon fine il male si allontani.

Il 6 gennaio si festeggia il Dezome-shiki, organizzato dal dipartimento dei vigili del fuoco di Tokyo come buon auspicio per un anno sicuro e senza incendi. Eventi simili si trovano in giro per il Giappone, ma quello di Tokyo è il più famoso, con i suoi acrobati come attrazione principale. Uomini vestiti da vigili del fuoco del periodo Edo (XVII e XIX secolo) si esibiscono in acrobazie su delle scale di bambolo (tipiche del periodo Edo). Completano le esibizioni alcune parate. L’evento si svolgerà al Tokyo Big Sight (Odaiba).

Chi di voi sarà a Fukuoka il 7 gennaio, potrà assistere alla festa che si tiene al Santuario Dazaifu Tenmangu, chiamata Usokae, ossia “scambio di ciuffolotto”. Questi uccelli sono considerati dei porta fortuna e il nome in giapponese, “uso”, significa anche “bugia”; la tradizione vuole che in questo giorno le persone scambino i loro ciuffolotti (intagliati in legno) portatori di bugie dell’anno passato, con altri, portatori di verità del nuovo anno, con la speranza di trovare il ciuffolotto dorato e avere così un felice anno nuovo.

Tornando al tema “fuoco”, l’8 gennaio è in programma il rito del falò, chiamato Tondo Yaki.
E’ un festival che si tiene ogni anno a Tokyo presso il Santuario Torigoe Jinja tra le 13 e le 14. Originario dell’epoca Heian, ha come protagonista un grande falò nel quale si bruciano vecchie banconote e le decorazioni di Capodanno.
Curiosità: una credenza popolare dice che chi mangia i mochi (dolci tipici di riso) arrostiti su questo falò, godrà di ottima salute per tutto l’anno.
Indirizzo: 2-4-1 Torigoe, Taito-ku, Tokyo
La stazione più vicina è Kuramae, dove passa la Asakusa Line e la Oedo Line della Compagnia Toei.

Il 12 gennaio sempre a Tokyo, si svolgerà una manifestazione molto caratteristica, il Manaita Biraki ovvero l’inaugurazione del tagliere, che non è altro che il famoso “taglio della carpa”, eseguito in modo artistico e perfetto, usando un coltello con la mano destra e delle bacchette con la sinistra, senza toccare il pesce nemmeno con un dito. Un’esibizione da non perdere.
A Ueno, presso il Tempio Hoonji. Stazione più vicina: Hinaricho.

Nell’antica capitale, Kyoto, potrete assistere a una competizione di tiro con l’arco che trova le sue origini nella metà del XII secolo. Questa gara, chiamata Toh-shiya, ha luogo ogni anno la domenica più vicina al 15 gennaio (nel 2016 sarà il 17) e vede gareggiare giovani di 20 anni da tutte le parti del Giappone. L’età dei partecipanti non è scelta a caso, infatti il secondo lunedì di gennaio in tutto il Giappone si festeggia il passaggio all’età adulta, ossia il compimento dei 20 anni (nel 2016 sarà l’11 gennaio).
Si può assistere alla gara gratuitamente, presso il Tempio Sanjusangen-do.

Il gran finale del mese ci sarà a Nara con il suggestivo Yamayaki, un festival capace letteralmente di scaldare e illuminare il gelido quarto sabato del mese (nel 2016, il 23 gennaio). Nel tardo pomeriggio, dal fuoco sacro del santuario Kasuga Taisha viene accesa una torcia, che verrà utilizzata dai monaci per incendiare le sterpi e l’erba secca, disposte su tutto il monte. In un attimo tutta la collina prenderà fuoco e incanterà le migliaia di persone che ammirano a bocca aperta. Mentre tutto brucia, uno spettacolo pirotecnico di circa mezzora conclude la giornata.
Gennaio, in Giappone, è qualcosa di magico, unito in lungo e in largo da celebrazioni così diverse, ma uguali nell’augurarsi una buona fortuna per l’anno che incomincia…

Vi ricordo inoltre, che dal 10 al 24 gennaio 2016, si terranno a Tokyo gli incontri di Sumo presso il Ryogoku Kokugikan.

 
Japan Rail Pass
 

Potrebbero interessarti anche

About Alessandra Sanna - Viaggi.city

Leggi anche

Fuochi d'artificio a Miyajina

In Giappone ad agosto: perché andare

Agosto in Giappone: googlando queste tre parole, avrete scoperto che fa caldo (tanto) e che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.