Ultime dal blog

Come muoversi a Kyoto

Bus a Kyoto
Il bus numero 100 a Kyoto

È suggestivo passeggiare per le strade di Kyoto: gli antichi palazzi e gli innumerevoli giardini costellati da sentieri acciottolati offrono infatti un’atmosfera magica. E pensate che molti di questi giardini sono talmente tanto belli da esser stati inseriti nel Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Impossibile poi non ricordare le decine di santuari e l’elevata concentrazione di templi buddisti, se ne contano infatti oltre 1600.

Muoversi nel centro di Kyoto non è difficile, le strade infatti seguono uno schema piuttosto logico che permette di raggiungere le attrazioni più importanti direttamente a piedi o in bicicletta.

Questi sono i modi migliori per visitare la città, anche perché a Kyoto il traffico è abbastanza intenso, soprattutto nelle stagioni migliori (primavera, autunno) e in estate quando i turisti sono tantissimi.

In ogni caso, a Kyoto ci si muove soprattutto con i mezzi pubblici. L’auto invece è meglio evitarla del tutto.

La metro di Kyoto

Kyoto dispone anche della metropolitana: la linea Karasuma che collega la zona nord e la zona sud della città e la linea Tōzai che la percorre da est a ovest. Le due linee formano una croce nel centro della città e si intersecano alla stazione Karasuma Oike (entrambe sono in funzione dalle ore 5.30 alle 23.30).

È un mezzo di trasporto che non può essere scelto per visitare tutte le attrazioni, ma che vi consiglio per visitare i seguenti punti di interesse:

Castello Nijo e Tempio di Ryoan-ji (fermata Nijo-jo-mae sulla linea Tozai, proprio di fronte al Castello);
Nishiki Market (fermata Shijo, linea Karasuma);
Tempio Nanzen-ji (fermata Keage, linea Tozai), in caso non facciate il percorso a piedi della passeggiata del filosofo che vi suggerirò prossimamente;
Santuario Heian-jingu (fermata Higashiyama sulla linea Tozai);
Tempio di Higashi-Hongan-ji (fermata Gojo, linea Karasuma);
Palazzo Imperiale (fermata Imadegawa, linea Karasuma).

Almeno per queste destinazioni eviterete po’ di corse nei bus, spesso affollati!

Qui trovate il pdf della mappa della metro di Kyoto; consiglio di salvarla sullo smartphone in modo da consultarla in albergo prima di uscire o il giorno prima (troverete comunque il cartellone con le linee e le fermate in stazione).

Il prezzo del biglietto della metropolitana varia a seconda della tratta che desiderate fare. In generale ha un costo tra i 210 e i 350 Yen. I bambini pagano un po’ meno, da 110 a circa 180 Yen.

Muoversi a Kyoto a piedi

Scegliere di muoversi a piedi tra le strade di Kyoto permette di assaporare il vero spirito della città e di andare alla scoperta anche di tutte le zone secondarie, spesso invece purtroppo poco battute. Risparmierete soldi che potrete usare per acquistare tutti quei souvenir carinissimi che trovate per i negozietti lungo le strade che visiterete! E se farete come me, assaggerete anche i dolcetti tradizionali, pur non avendo la minima idea di che cosa ci sia dentro!

Consiglio: Ovviamente è impossibile girare tutta la città a piedi, quindi l’ideale è spostarvi da un punto all’altro della città con bus, metro o bici e poi visitare il quartiere camminando, per poi riprendere il mezzo per tornare in albergo.

Muoversi a Kyoto in bicicletta

noleggio bici a Kyoto
Per chi ama andare in bici, consiglio di spostarsi a piedi e in bicicletta, un altro mezzo che permette di andare alla scoperta anche delle zone secondarie della città.

Da evitare però, secondo me, le zone di Sannenzaka e Ninnenzaka ad Higashiyama, essendo in salita, e andrei a piedi anche nei templi e santuari che solitamente vengono raggiunti tramite innumerevoli scale e scalini che rendono impossibile una visita in bici (per esempio il Kiyomizudera, il Fushimi Inari, il Ginkakuji…).

Un piccolo accorgimento: per essere certi di ritrovare la vostra bici è importante parcheggiarla negli appositi posteggi che, oltre ad essere a pagamento, sono anche poco numerosi. Non trovando un posteggio potreste essere tentati di lasciare la bici dove capita: niente di più sbagliato, verrà infatti rimossa. I posteggi hanno un costo di circa 150 Yen ogni 8 ore di sosta.

Per quanto riguarda invece il noleggio non avrete che l’imbarazzo della scelta, sono infatti davvero numerosi i centri per il noleggio disponibili nel centro della città. Chiedete direttamente al personale dell’hotel che saprà darvi maggiori indicazioni. Spesso inoltre proprio gli hotel offrono un servizio di questa tipologia.

Vicino alla stazione centrale di Kyoto c’è un noleggio bici che vedevo sempre quando uscivo dal Ryokan Matsubaya, potete vederlo nella foto qua sopra.

Gli autobus: spesso indispensabili

Per spostarvi a Kyoto vi capiterà spesso di usare i Bus, anche se il traffico potrebbe rendere gli spostamenti un po’ lenti. Nonostante questo, i prezzi delle corse in autobus sono davvero molto bassi e molti percorsi hanno annunci in lingua inglese che indicano la fermata successiva. Sono utili per spostarsi da una zona di Kyoto ad una più lontana (per esempio da Kyoto station a Gion e poi qui si gira a piedi).

Anche se la rete sembra complessa, in realtà basta segnarsi in anticipo la fermata dove scendere e poi vedere sul tabellone situato alla fermata, il n. del bus che vi serve.
In ogni caso, troverete sempre alla fermata un addetto che vi indicherà il bus giusto e che organizza la fila per salire sull’autobus!

Io uso spesso i Raku Bus (i numeri 100, 101 e 102) con partenza dalla stazione di Kyoto (se alloggio lì vicino), evitando fermate intermedie perché essendo pensati per i turisti, fanno meno fermate e portano alle attrazioni principali.

Come utilizzare i bus

Monitor sul Raku Bus a Kyoto
Monitor sul Raku Bus che mostra le fermate
L’ingresso all’autobus è posizionato nella parte posteriore. Laddove fosse disponibile, è possibile utilizzare anche la porta centrale. La porta anteriore è dedicata esclusivamente all’uscita.

Soprattutto sui Raku Bus viene mostrata nello schermo una mappa che indica la fermata successiva e la direzione a piedi verso l’attrazione.
Anche l’autista annuncia comunque ogni volta la fermata raggiunta. Non dovete acquistare biglietti per salire sull’autobus e il pagamento viene effettuato al momento dell’uscita, non prima.

Costo dei biglietti

La tariffa è di 230 Yen a corsa. I bambini dai 6 ai 12 anni pagano solo 120 Yen mentre i bambini più piccoli possono salire gratuitamente.

Vi consiglio di avere con voi denaro contato perché la macchinetta per il pagamento non dà il resto. È presente però anche un’altra macchina automatica per cambiare i soldi prima di salire sul bus.

Se già sapete che utilizzerete gli autobus in modo intenso, è preferibile acquistare il City Bus All-day Pass: al costo di appena 500 Yen potrete infatti effettuare tutte le corse che desiderate nell’arco di 24 ore. Per i bambini il costo è di appena 250 Yen. Il pass può essere acquistato direttamente dal conducente dell’autobus oppure alle macchine automatiche situate alle stazioni, solitamente posizionate vicino alla fermata.

Il pass deve essere convalidato la prima volta che lo utilizzate inserendolo direttamente nella macchina automatica. In questo modo sul pass verrà impressa la data e l’orario. Dopo il primo utilizzo, dovrete semplicemente mostrare il pass al conducente prima di scendere dall’autobus.

Attenzione: non tutti gli autobus funzionano nello stesso modo. Su alcuni, soprattutto quelli che vanno fuori dal centro cittadino, verrete dotati di un biglietto al vostro ingresso. Grazie a questo biglietto pagherete in base alla tratta effettuata.
Per sapere quanto dovete pagare vi basterà leggere il numero indicato sul vostro biglietto e controllare il cartellone luminoso. Il pagamento avviene al momento dell’uscita, sempre attraverso la macchina automatica.

Prendete visione della mappa delle linee degli autobus a questo link e scaricatela. In questo modo sarà più semplice organizzare tutti i vostri spostamenti.

Muoversi a Kyoto in auto? Ve lo sconsiglio

È ovviamente possibile scegliere di muoversi a Kyoto in automobile. Si tratta però di una scelta del tutto sconsigliabile perché la città è sempre intasata a causa del traffico e perché il noleggio ha un costo piuttosto elevato, per non parlare poi delle tariffe dei parcheggi davvero salate. L’auto è un mezzo consigliabile solo per coloro che vogliono andare alla scoperta dei dintorni di Kyoto o di alcune città vicine, ma in questo caso scopri se è più conveniente il japan rail pass.

I taxi a Kyoto

Ad ogni angolo di strada troverete dei taxi pronti a portarvi in ogni zona della città.
Tuttavia, potrebbe esserci traffico, quindi consiglio il taxi solo qualche volta, quando magari siete stanchi o avete fretta.
Sono disponibili in città molte compagnie di taxi. Le tariffe si assomigliano molto tra loro e consiglio i taxi turistici (con la scritta foreign friendly) per poter comunicare in inglese con l’autista (nessun costo aggiuntivo).

Vi ricordo che i taxi liberi sono quelli che hanno un segnale luminoso di colore rosso vicino al volante. Quando il segnale invece è blu oppure verde, il taxi è già occupato.

 
Japan Rail Pass
 

Potrebbero interessarti anche