Ultime dal blog
Home / Viaggio a Tokyo / Cosa vedere a Tokyo / Parco Yoyogi (Yoyogi Kōen)

Parco Yoyogi (Yoyogi Kōen)

Yoyogi kōen, Tokyo

Il Parco Yoyogi rappresenta un’oasi rilassante di piacere per chi ama lo stretto contatto con la natura; un luogo caratteristico la cui estensione di 54,1 ettari di terra offre innumerevoli sentieri, percorsi ciclabili, prati verdi, stagni e foreste di ginko. La storia annovera il luogo per aver ospitato la residenza militare giapponese, costituendo nel 1910 la prima rampa di lancio del volo aereo nazionale, eseguito con successo dal capitano Yoshitoshi Tokugawa.

Nel 1964 il parco divenne un Villaggio Olimpico in occasione delle Olimpiadi di Tokyo, mentre tre anni dopo fu ufficialmente inaugurato come il “Parco Naturalistico Yoyogi-kōen.”
Il parco è diviso rispettivamente in 2 parti da una strada centrale. La parte nord è la zona boschiva del parco, l’area opposta, invece, è la zona adibita a eventi musicali e attività sportive. Sono inoltre presenti un palcoscenico all’aperto e un grande stadio sportivo.

Zona settentrionale

La zona forestale si presta particolarmente ai gruppi e alle famiglie per fare pic-nicbarbecue all’aria aperta sul prato durante le ore più assolate del giorno. L’immensa macchia verde è tracciata per chilometri da lunghe piste ciclabili, avendo la possibilità di affittare biciclette e tandem all’apposito box situato a nord-ovest del campo centrale.

Qui si svolgono molte discipline sportive wellness & outdoor, quali jogging, pattinaggio e yoga. Il complesso permette anche l’accesso ai cani, grazie alla presenza di un’area riservata a loro, così da lasciarli liberi di correre e giocare. Dalla piattaforma di osservazione si scorge l’intera superficie forestale, che d’autunno pare tingersi di castano dorato; in primavera, invece spiccano inevitabilmente alla vista belle chiome rigogliose d’alberi e variopinti giardini fioriti. L’estesa macchia verde incorpora in sè altre attrazioni turistiche imperdibili come il placido stagno d’acqua superato da un ponticello di pietra in cui vanno ad abbeverarsi piccole specie di animali.

Zona meridionale

Questa sezione del parco è dedicata perlopiù ad attività culturali e sportive. Ogni anno si tengono importanti manifestazioni artistiche e sociali con fiere gastronomiche e concerti. Sulla piazza antistante, diversi artisti di strada offrono il loro contributo suonando e ballando al ritmo di tamburi bongo e ukulele nelle vicinanze di un affollato mercatino delle pulci, delimitato da negozi souvenir e stand di cibo d’asporto. Sull’elegante palco dal moderno design si esibiscono a rotazione gruppi di musicisti, cantanti solisti e performer di varia natura soprattutto in occasione di eventi importanti.

Attività del parco

Il parco sorge nelle vicinanze del quartiere Harajuku (fulcro della moda giapponese); non è raro incontrare cosplayer, in particolare spiccano le Lolita, distinguibili per il colore acceso delle loro eccentriche pettinature e gli abiti con pizzi e merletti.

Altrettanto divertenti appaiono i ballerini rockabilly anni ’50, che si riuniscono tutti insieme la domenica. Vestiti in abiti di pelle e gonnelline vintage, il gruppo inscena una brillante performance acrobatica di rock-and-roll, rievocando i nostalgici anni del primo Rock nascente, per mero spirito di divertimento.

Per chi è incline allo sport il campetto di basket, di calcio e di hockey costituiscono un centro d’interesse per gli appassionati del genere.
Nelle vicinanze del campo si svolge periodicamente l’Antique Market Oedo, un grande mercato d’antiquariato artigianale ed artistico, dove trovare suppellettili dipinte a mano, abbigliamento e tele. Il Mercato “Giornata della Terra” (Earth Day Market) è l’evento a tema che interessa principalmente agricoltori e produttori locali per la vendita dei loro prodotti biologici. In quest’evento è possibile beneficiare di un sistema di riciclaggio utile allo smaltimento di oli esausti, vecchi libri e oggetti inutilizzabili in cambio di una simbolica somma di denaro per sostenere la causa ambientale.

Ma se ci si vuole imbattere nella conoscenza di altre tradizioni culturali internazionali, lo Yoyogi Park ospita anche fiere e Festival annuali per sperimentare con mano sapori e usanze di tutto il mondo. È il caso della festa di San Patrizio a marzo; Songkran Festival (cultura Thai) e Cambogia Festival nel mese di aprile; Cinco de Mayo, Okinawa Festival e One Love Jamaica Festival nel mese di maggio; Festival ASEAN nel mese di giugno; Brazilian Day e Indonesian Festival nel mese di luglio; Latin American e Caribbean Festival nel mese di agosto; Festival culturale vietnamita, arabico, indiano e dello Sri Lanka previsti nel mese di settembre, e molto altro ancora.

Il santuario shintoista di Meiji-jingu, Shibuya Ax e la struttura architettonica del Ginnasio Nazionale (Kokuritsu Yoyogi Kyogijo) nelle immediate vicinanze del complesso sono mete di sicuro interesse per chi visita questo posto.

Orari di apertura

Il Parco è di libero accesso ed è aperto tutti i giorni, 24 ore su 24; comprende persino un ampio parcheggio. Le attività commerciali aprono alle ore 8:00 e chiudono alle ore 20:00.

 

Dove si trova e come arrivare

Il parco si trova a Shibuya, 2-1 Yoyogi Kamizono-chō.
Per raggiungerlo, prendete la linea JR Yamanote e scendete ad Harajuku, uscita Omotesando, o la linea Chiyoda fino a Yoyogi-Koen, uscita 4. Avanzare a piedi dalla stazione per circa 5 minuti. Lo Yoyogi Park si trova proprio accanto al Santuario Meiji. 

 

 
Japan Rail Pass
 

Potrebbero interessarti anche