Shinkansen velocità

A che velocità viaggiano i treni in Giappone

Cosa significa Shinkansen

Il termine shinkansen (新幹線) è comunemente tradotto come “treno proiettile” (dall’inglese bullet train) e si riferisce agli speciali treni delle ferrovie giapponesi JR che collegano le principali città del Giappone su linee dedicate a velocità vertiginose.

Il soprannome “treno proiettile” si deve alla loro velocità e alla somiglianza del primo progetto di locomotiva con la forma di una pallottola.

Il primo treno shinkansen, della linea Tokaido Shinkansen, mise in collegamento le città fulcro dell’economia giapponese, Tokyo, Nagoya e Osaka, nel lontano 1964 (anno delle prime Olimpiadi di Tokyo).

Da allora circa 5,6 miliardi di persone hanno viaggiato su questa tratta, che è solo una delle attuali linee shinkansen, nonché attualmente la linea ad alta velocità più usata al mondo con i suoi 342 treni e 424 mila passeggeri al giorno.


Velocità massima raggiunta da un treno superveloce

A che velocità viaggiano i treni in Giappone

I treni shinkansen raggiungono una velocità massima che varia da 240 a 320 km/h, a seconda del modello e della tratta.

I treni della citata linea Tokaido Shinkansen (Kodama, Hikari e Nozomi) raggiungono un massimo di 285 km/h.

Questi treni sono stati testati a velocità maggiori (fino a 443 km/h), ma la loro velocità di servizio non eccede quella stabilita dalle compagnie.

Sono attualmente in fase di test i treni maglev (a levitazione magnetica) per la linea Chuo Shinkansen: questi treni sembra viaggeranno a una velocità di circa 500 km/h dimezzando il tempo di percorrenza tra Tokyo (Shinagawa) e Osaka.

Tecnologia dei treni pallottola

Progettazione all’avanguardia

La tecnologia impiegata per la costruzione dei treni pallottola è estremamente avanzata, e riguarda sia la possibilità di raggiungere alte velocità di crociera, sia la capacità di mantenere alti standard di sicurezza e comfort nonostante queste velocità.

Questo ha comportato anche la progettazione e la costruzione di linee di binari dedicate all’uso esclusivo degli shinkansen, con curve ad ampio raggio e il più possibile limitate, preferendo tunnel e viadotti al consueto percorso di aggiramento degli ostacoli in uso per le linee ferroviarie standard.

Binari speciali e sistemi di controllo automatici

Per migliorare il comfort a bordo e ridurre le vibrazioni dovute al passaggio veloce dei convogli, i binari delle linee shinkansen sono una combinazione di tracciati zavorrati e lastricati, rinforzati da cemento nei tratti di tunnel e viadotti.

I treni possiedono un sistema di controllo automatico (ATC, Automatic Train Control) che affida ogni passaggio a un sistema centralizzato di controllo del traffico ferroviario, completamente computerizzato.


Ritardo medio quotidiano dei treni shinkansen

Anche grazie al fatto che, come detto, i treni shinkansen viaggiano su binari dedicati e quindi meno soggetti al traffico regolare, il ritardo medio registrato annualmente su questi convogli ha dell’incredibile: meno di 1 minuto per treno, al giorno.

Questo calcolo medio include anche ritardi dovuti a cause naturali e disastri meteo.

Tipologie shinkansen


treni shinkansen, stazione di Yokohama

KODAMA

I treni Kodama Shinkansen sono i più lenti della tratta Tokaido Shinkansen, che collega le tre grandi aree metropolitane di Tokyo/Yokohama, Nagoya e Osaka/Kyoto.

I treni Kodama fermano in tutte le stazioni della linea shinkansen, impiegando circa 4 ore per collegare Tokyo e Shin-Osaka.

La loro frequenza è di circa 2 treni all’ora in ciascuna direzione, con treni completamente non-riservati nelle ore di punta.

I treni Kodama Shinkansen possono essere utilizzati con il Japan Rail Pass.


HIKARI

I treni Hikari Shinkansen sono i secondi per velocità sulla linea Tokaido Shinkansen, collegando Tokyo e Shin-Osaka in 3 ore.

La frequenza dei treni Hikari è di 2 partenze all’ora per ogni direzione, una che opera tra Tokyo e Shin-Osaka e l’altra tra Tokyo e Okayama per la linea Sanyo Shinkansen.

Anche i treni Hikari Shinkansen possono essere utilizzati con il Japan Rail Pass.


NOZOMI

I treni Nozomi Shinkansen sono i più veloci della linea che collega Tokyo e Shin-Osaka, con un tempo di percorrenza di 2 ore e mezza.

Servono un numero inferiore di stazioni rispetto agli altri due treni, ma sono più frequenti: 4 treni all’ora per ogni direzione, con frequenza maggiore durante le ore di punta.

Molti treni Nozomi continuano la corsa dopo Shin-Osaka verso Hiroshima e Hakata, sulla linea Sanyo Shinkansen.
I treni Nozomi Shinkansen non possono essere utilizzati con il Japan Rail Pass.


Japan rail pass per i treni shinkansen

jr ticket office

Validità del Japan Rail Pass per i treni shinkansen

Il Japan Rail Pass permette ai suoi possessori di usufruire di quasi tutti i treni shinkansen, inclusa la possibilità di prenotazione dei posti a bordo, il tutto senza pagare alcun supplemento.

Sono esclusi dal Japan Rail Pass soltanto due tipologie di treni shinkansen: Nozomi e Mizuho.

Convenienza del JRP con i treni shinkansen

Con il Japan Rail Pass è possibile accedere a un numero illimitato di corse sui treni shinkansen, rendendo così molto comodi e pratici i lunghi spostamenti interni in Giappone.

La frequenza dei treni e il loro breve tempo di percorrenza rendono il pass un’ottima scelta quando si decide di programmare un tour del Paese, soprattutto se si decide di visitare almeno 3-4 tappe a lunga distanza.

Prenotazione e accesso ai treni shinkansen con JRP

Per prenotare un posto a bordo dei treni shinkansen con il Japan Rail Pass occorre andare agli sportelli di prenotazione delle stazioni JR (Midori no madoguchi) ed esibire il JRP assieme al proprio passaporto.

Verrà rilasciato un tagliando di prenotazione con l’indicazione di treno, carrozza e posto prenotato, mentre per accedere ai binari dei treni shinkansen occorrerà sempre esibire il Pass.

Il personale a bordo del treno potrà richiedervi di mostrare il tagliando di prenotazione, il Japan Rail Pass e il passaporto.

Come salire su un treno shinkansen

In stazione ci sono i tabelloni luminosi che indicano (da sinistra a destra) il nome e il numero del treno (ad esempio Hikari 358), l’orario di partenza, la destinazione di arrivo, il numero del binario e il numero delle carrozze con i posti senza prenotazione. Continua a leggere qui.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 4,00 su 5)
Loading...
 

Potrebbe interessarti leggere anche:

  

I tour imperdibili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.