amanohashidate

Amanohashidate

Amanohashidate è una striscia di sabbia bianca ricoperta da circa 8000 pini marittimi, che si estende lungo la costa della città di Miyazu, nel nord della prefettura di Kyoto.

Letteralmente la parola giapponese significa “ponte nel cielo”. La formazione di Amanohashidate, che si trova alla foce del fiume che si immette nella baia di Miyazu, ha richiesto migliaia di anni, nel corso dei secoli.

Amanohashidate è considerato uno dei tre punti panoramici più belli di tutto il Giappone, ed attira ogni anno migliaia di turisti che visitano questa striscia di sabbia lunga circa 3,6 km, la cui larghezza va da un minimo di 20 metri ad un massimo di 170.

Per godersi lo spettacolo naturale di Amanohashidate è possibile osservare la baia di Miyazu dai punti panoramici che si trovano alle sue spalle, oppure veleggiando a bordo di una barca lungo la costa.

In alternativa si può attraversare questa lingua di sabbia sia a piedi che in bicicletta (il tempo di percorrenza è di circa 50 minuti a piedi e di 20 minuti in bicicletta).

Cosa vedere ad Amanohashidate

Ecco qua di seguito un elenco delle maggiori attrazioni da vedere nel corso di una visita ad Amanohashidate.

Amanohashidate View Land

Amanohashidate View Land

Uno dei luoghi assolutamente da non perdere ad Amanohashidate è l’osservatorio che si trova sulla cima del Monte Monju, dal quale si può vedere lo spettacolare panorama di Amanohashidate.

Si tratta del più famoso punto di osservazione su Amanohashidate che da valle può essere raggiunto in pochi minuti attraverso una monorotaia oppure con la seggiovia.

All’interno di View Land si trovano diverse attrazioni adatte a persone di ogni età, come il tiro con l’arco, i go-kart, la ruota panoramica e la giostra dei cavalli.

Da View Land il panorama di Amanohashidate viene osservato solitamente secondo il metodo denominato “matanozoki”, ovvero aprendo le gambe e guardando il panorama sottosopra infilando la testa in mezzo alle proprie gambe.

In questo modo sarà facile vedere la striscia di terra e il cielo sottosopra, come fosse un dragone che sale verso l’alto.

Secondo la mitologia, chi guarda il dragone in posizione matanozoki, riceverà la benedizione dal cielo.

Orari di apertura

Ore 9 – 17: dal 21 febbraio al 20 luglio e dal 21 agosto al 20 ottobre
Ore 8:30 – 18: dal 21 luglio al 20 agosto
Ore 9 – 18: dal 21 luglio al 20 agosto
Ore 9 – 16:30: dal 21 ottobre al 20 febbraio

Non è previsto nessun giorno di chiusura durante l’anno.

Costo della monorotaia o seggiovia (andata e ritorno)

850 yen per gli adulti (+12 anni)

450 yen per i bambini dai 6 agli 11 anni.

I bambini fino a 5 anni di età entrano gratuitamente se accompagnati da un adulto.

Nel biglietto di andata e ritorno è incluso anche il costo di ingresso.

Santuario di Amanohashidate

Questo caratteristico santuario si trova lungo la lingua di sabbia di Amanohashidate, dalla quale prende il nome.

Questo santuario è uno dei tanti “punti di forza” nell’area del Tango e secondo la leggenda qui è custodito il Re degli Otto Draghi. Accanto al santuario si trova una delle più famose sorgenti d’acqua del Giappone: l’Isokiyoshisui.

Ingresso

gratuito

Orari

Il santuario è aperto tutti giorni dell’anno

Chionji Temple

Tempio Chionji

Il tempio di Chionji è uno dei tre templi giapponesi dedicati al Bodhisattva Monju, il dio buddista della saggezza e dell’intelletto. Si trova all’estremità meridionale di Amanohashidate.

Si ritiene che visitando il tempio si possa ottenere il dono della saggezza, ed è per questo motivo che molti studenti che si preparano per gli esami vengono qui in visita.

Ingresso

gratuito

Orario

9:00 – 17:00

Aperto tutti i giorni

Come arrivare

5 minuti a piedi partendo dalla stazione ferroviaria di Amanohashidate.

Santuario di Motoise Kono

Il Santuario Motoise Kono è un antico santuario che si trova all’estremità settentrionale di Amanohashidate.

Il santuario, che è dedicato alle divinità shinto Amaterasu (la dea del sole) e Toyōke (la dea dell’agricoltura), ha una forte affinità con il famoso Santuario di Ise nella prefettura di Mie.

All’interno del santuario c’è un suikinkutsu, un tipico ornamento giapponese da giardino che produce un suono meraviglioso, come l’acqua che cade all’interno di una grotta, un’eco rilassante e misterioso.

Ingresso

gratuito

Orari

Il santuario è aperto tutti i giorni dell’anno dalle 7:00 alle 17:00.

Ponte girevole

ponte girevole

Sul lato sud di Amanohashidate, si trova il ponte girevole che collega Amanohashidate alla zona del Monte Monju.

Si tratta di un insolito ponte che ruota di 90 gradi per consentire il passaggio delle navi. Il ponte venne costruito nel 1923, quando veniva azionato a mano. Successivamente, con la ristrutturazione del 1960, venne introdotto un motore elettrico per gestire il grande flusso di navi di passaggio.

Chiesa cattolica di Miyazu

Poco distante dalla stazione Miyazu (10 minuti a piedi) c’è la Chiesa cattolica di Miyazu, conosciuta anche con il nome di Chiesa di San Giovanni. È una bellissima chiesa di legno costruita nel 1896 da padre Louis Relave.

È considerata la più antica tra le chiese che celebrano la Messa ogni settimana.

Dal punto di vista architettonico, la Chiesa cattolica di Miyazu ha una struttura romanica nella quale si notano anche le influenze degli stili giapponesi e occidentali. Al suo interno si trovano infatti il tatami, mentre l’illuminazione della sala è garantita da 1280 fogli di vetro colorato, importati dalla Francia.

Non è un luogo turistico, ma una struttura religiosa dove molte persone vengono a pregare.

La Chiesa è aperta tutti i giorni dell’anno dalle 9 alle 17, ma non è possibile visitarla durante le celebrazioni religiose e la domenica.

Quando visitare Amanohashidate

Amanohashidate è affascinante in tutti i periodi dell’anno. Durante l’inverno è bellissimo vedere questa lingua di spiaggia con gli oltre 8.000 pini ricoperti di neve, anche se il momento migliore per visitare Amanohashidate è il periodo che va dall’inizio della primavera fino all’inizio dell’autunno.

In estate è possibile godersi appieno le bellissime spiagge di questa lingua di terra, magari stendendosi sulla sabbia per prendere il sole, oppure facendo il bagno sul versante che si affaccia sul mare.

Come arrivare a Amanohashidate

Amanohashidate può essere raggiunto in treno sia da Kyoto che da Osaka.

Da Kyoto
Kyoto station — Amanohashidate con il limited express Hashidate, 125 minuti, incluso nel japan rail pass

Oppure

Kyoto — Miyazu con il limited express Hashidate (110 minuti, incluso nel JRP) e cambio con la Kyoto Tango Railway Miyamai — Amanohashidate (5 minuti, supplemento di ¥210.

Chi desidera raggiungere Amanohashidate in autobus impiega circa 2 ore e 20 minuti da Kyoto e circa 2 ore e 40 minuti da Osaka.

Il Tankai Bus effettua tre corse giornaliere di andata e ritorno da Kyoto ad Amanohashidate (tempo di percorrenza 2 ore, costo 2800 yen).

Curiosità e leggende su Amanohashidate

Secondo la leggenda “Kusedoengi”, ad Amanohashidate c’era un drago malvagio che stava causando problemi alla popolazione.

Per risolvere la situazione si rese necessario l’intervento di “Monjubosatsu-Sama”, il primo Buddha della saggezza, che educò il drago.

Dove dormire ad Amanohashidate

Vi consiglio di passare una o due notti in questo posto incantevole. Ci sono diversi Ryokan vicino alla stazione Amanohashidate oppure al di là della lingua di sabbia. Ecco cosa vi consiglio:

Taikyourou****. Ryokan situato a due passi dalla stazione JR Amanohashidate, dal tempio Chion-ji e dalla spiaggia.

Splendida vista sul ponte rotante, camere con bagno privato, wifi gratuito, colazione inclusa.
Ristorante nella struttura che prepara prelibatezze locali per pranzo e per cena.
Prezzi medi.

Monjusou****. Anche questo Ryokan è a 5 minuti dalla stazione JR Amanohashidate e offre la colazione inclusa nel prezzo della camera.

Le camere, in stile giapponese, hanno il bagno privato, wifi gratuito e si può scegliere la camera con anche la cena inclusa. Vista giardino. Prezzi medi.

Seikiro Ryokan****. È un Ryokan di interesse storico in quanto è anche museo, dove si possono ammirare le fusuma dipinte (porte di carta scorrevoli), poesie e racconti risalenti al periodo Edo.

Situato a pochi minuti dalla stazione Miyazu, ha camere in stile giapponese con bagno privato, wifi gratuito e opzione della colazione e cena inclusi nel prezzo. Prezzi medi.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

Potrebbe interessarti leggere anche:

  

I tour imperdibili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.