consigli utili per il Giappone

Consigli utili per Tokyo e il Giappone

Quante ore di volo ci vogliono dall’Italia al Giappone?

Il diretto Roma – Tokyo dura 12 ore.

Fuso orario?

In Giappone sono 7 ore avanti rispetto all’Italia quando c’è l’ora legale in Italia e 8 ore (sempre avanti) durante l’ora solare in Italia. Il Giappone non adotta l’ora legale. Qui puoi leggere come rimediare agli effetti del Jet Lag.

Quali sono i cibi tradizionali?

Cibi tradizionali giapponesi sono: sushi (pesce crudo su base di riso), sashimi (pesce crudo tagliato a fettine), misoshiru (zuppa a base di pasta di soia), soba (provate gli yakisoba!), udon e ramen (simili agli spaghetti, si mangiano in versioni sia fredde sia calde), shabushabu e sukiyaki (verdure, carne e tofu serviti in una grande pentola), tenpura (crostacei e verdure fritti), tofu (simile al formaggio, ma derivato dai fagioli di soia), onigiri (palle di riso condito in diverse maniere), takoyaki (polpette di verdura e polpo o verdura e gamberi), okonomiayki (tipico di Oaska, ha una base di farina e uova e sopra diversi e gustosi ingredienti come vari tipi di verdure, gamberi, uova, salse giapponesi, tonno essicato, ecc).
Le posate giapponesi sono i bastoncini di legno, chiamati Hashi, ma usano anche il cucchiaio per la zuppa di miso. Per saperne di più leggi il mio articolo sulla cucina giapponese.

Qual è l’orario di apertura dei negozi?

I negozi sono generalmente aperti dalle ore 10 alle ore 18/19 con chiusura infrasettimanale poiché spesso non viene effettuata la chiusura domenicale.

È necessario effettuare dei vaccini?

No, non ci sono vaccinazioni obbligatorie da effettuare.

Qual è il periodo migliore per visitare il Giappone?

I mesi migliori per visitare il Giappone sono da marzo a maggio in primavera e da settembre a novembre in autunno, ma chi ama i mesi invernali si potrà godere il Giappone anche in inverno, quando il clima è soleggiato e secco, raramente le temperature scendono sotto lo zero, eccetto che nelle zone del centro e del Nord.

In quale periodo posso vedere i ciliegi in fiore?

Essendo un evento naturale, si può parlare solo di statistiche e non di date certe, valide ogni anno e dipende anche dalla zona del Giappone che visiterete. In base alle date degli ultimi anni, ci sono probabilità di assistere alla fioritura dei ciliegi dalla fine di marzo agli inizi di aprile, indicativamente. Infatti, nel 2013 a Tokyo ci sono stati dal 16 al 22 marzo, nella zona di Kyoto dal 22 al 30 marzo; nel 2014 a Tokyo dal 25 al 30 marzo, a Kyoto dal 27 marzo al 2 aprile.

Che documenti servono? È necessario il visto?

Per entrare in Giappone è necessario essere in possesso del passaporto in corso di validità. Per il rilascio: Polizia di stato. Per i cittadini italiani che vogliono soggiornare in Giappone per turismo, per un periodo non superiore ai 90 giorni, non è richiesto nessun visto.
Il visto è necessario qualora si voglia soggiornare più di 90 giorni o per motivi diversi dal turismo.

In Giappone sono accettate le carte di credito e postepay?

Il mezzo di pagamento più diffuso in Giappone sono i contanti. Generalmente le postepay non sono accettate, mentre negli hotel sono accettate le carte più diffuse come Visa, Mastercard, American Express, così come nei ristoranti internazionali (per es. Bubba Gump, Hard Rock Café, ristoranti tedeschi, inglesi, ecc.) ma in moltissimi ristoranti giapponesi e nei negozi purtroppo accettano solo contanti.

AVVISO: Dal 19 aprile 2013 (tuttora valido a ottobre 2016) è temporaneamente sospeso il servizio di prelievo negli Atm, quindi anche nei 7-eleven, con bancomat del circuito Maestro e Cirrus munite di chip ed emesse fuori dal Giappone, mentre non ci sono problemi con le carte di credito MasterCard, Visa (no postepay) e American Express. Generalmente, le carte di credito funzionano mentre con i bancomat ci sono dei problemi.
—> Con la mastercard e cirrus è possibile prelevare in Giappone presso questi sportelli della AEON Bank. Non si sa ancora quando il problema verrà risolto

Dove e quando prelevare?

Il mio consiglio è di munirvi di yen prima di partire, ma solo se trovate un cambio molto favorevole, altrimenti, la cosa migliore è prelevare in aeroporto appena arrivate, negli ATM internazionali dove le carte vengono accettate maggiormente (io nel settembre 2016 ho prelevato all’aeroporto del Kansai in un atm della seven eleven bank con bancomat delle poste e mediolanum).

Posso assistere all’asta dei tonni al mercato Tsukiji?

Funziona in questo modo: sono ammesse fino a 120 persone al giorno e bisogna registrarsi al 1° piano del “The Fish Information Center” che si arriva dall’entrata del ponte (Kachidoki Bridge entrance). Ci si può registrare dalle 5 del mattino e conta che si fa la fila, quindi prima arrivi e prima hai possibilità di registrarti ed entrare quel giorno.
I visitatori sono divisi in due gruppi da 60 persone in ordine di arrivo; il primo gruppo può assistere all’asta dei tonni dalle 5:25 alle 5:50, mentre il secondo gruppo dalle 5:50 alle 6:15. Si possono scattare foto senza il flash e bisogna stare attenti a non intralciare il lavoro nel mercato perché è molto trafficato.

Qual è la situazione sanitaria?

L’assistenza sanitaria in generale è molto buona. I medici locali sono preparati e gli ospedali ben organizzati. Si riscontrano tuttavia difficoltà a reperire medici e personale paramedico in grado di parlare lingue straniere.
I costi per l’assistenza sanitaria sono molto elevati, pertanto si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese in caso di necessità.

Quali sono i numeri di emergenza?

I numeri da chiamare in caso di emergenza sono il 119 per contattare l’Ambulanza o i Vigili del Fuoco (attivo 24/24 anche in lingua inglese) e il 110 per la Polizia.

Il mio cellulare funzionerà in Giappone?

Funzionano tutti i cellulari UMTS, ossia quelli 3G (di terza generazione), ma non quelli GSM, ma ormai tutti i cellulari sono umts quindi non ci sono problemi.

Chiamate verso l’Italia

Il mio consiglio è di comunicare via Skype (sia chiamate che chat), appena si ha una connessione internet (in hotel, in molte stazioni della metro, nelle varie catene di fast-food ecc.).

Wifi in Giappone

Se volete sempre internet sul vostro telefono, potete noleggiare in Giappone un pocket wi-fi che vi permette l’utilizzo illimitato di internet per tutta la durata del soggiorno, come spiego in questa pagina.

Come sono le prese di corrente?

In Giappone la corrente elettrica è erogata a 100, 110 volt. A Tokyo e nel Giappone orientale (Kawasaki, Sapporo, Yokohama e Sendai) la frequenza è a 50 Hz, mentre nel Giappone occidentale (Osaka, Kyoto, Nagoya, Hiroshima) è a 60 Hz.

La maggior parte degli apparecchi elettrici italiani funzionano abbastanza bene, per esempio la mia piastra per i capelli funziona tranquillamente nonostante abbia un voltaggio di 120v, idem lo spazzolino elettrico e il carica cellulare. Basta un semplice adattatore per la presa, uguale a quello per gli Stati Uniti.

È vero che il Giappone è un Paese sicuro?

Sebbene il Giappone sia un Paese sicuro, anche di notte e sui mezzi pubblici, è sempre opportuno usare le normali precauzioni a salvaguardia della propria sicurezza.
Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: dovesiamonelmondo

Che mezzo di trasporto è più conveniente usare?

La metro è il mezzo più conveniente e più comodo per spostarsi all’interno di una città (soprattutto città come Tokyo), oppure in bus (per esempio a Kyoto), mentre per spostarsi da una città all’altra sono consigliabili i treni della JR, inclusi i famosi treni proiettile (Shinkansen); per sapere se ti serve il japan rail pass leggi questa pagina.

È valida la patente italiana?

Per guidare in Giappone, a partire dal 1° dicembre 2013, gli italiani non residenti in Giappone devono munirsi di patente internazionale rilasciata dall’Italia ai sensi della Convenzione di Ginevra del 1949 (modello ‘Ginevra 1949’).
Non è dunque più valida la regola secondo la quale gli italiani non residenti in Giappone potevano guidare con la patente italiana tradotta ufficialmente dalla JAF o dalle autorità consolari italiane.

Chiamate e prefissi

Per chiamare l’Italia dal Giappone, il numero da comporre è 01039, seguito dal prefisso (incluso lo zero iniziale) e dal numero che si intende raggiungere.
Sono in commercio numerose schede internazionali, acquistabili presso i Convenience Store.

Come posso spedire una cartolina?

Le cartoline e i francobolli (per l’Italia ne serve uno da 70 yen) si possono acquistare nei numerosi konbini (convenience store, per es.: Seven Eleven, Family Mart, LAWSON ecc.) e imbucarle nelle apposite cassette con la scritta POST che trovate per strada.

Le indicazioni sono soltanto in giapponese?

Le indicazioni sono dappertutto anche in inglese e in caratteri occidentali.

I vostri consigli

Suggerimento inviato da Ilaria

Acquisto sim giapponese per internet.
Ho acquistato una sim “usa e getta”. Facendo qualche confronto tra operatori, ho visto che la soluzione più conveniente per me era questa.

In parole povere, hai 14 gg di traffico dati (quindi internet, google maps, whatsapp, skype – no SMS o chiamate).

Puoi scegliere tra due modalità:
– 1 GB massimo di traffico da usare in 14 gg alla velocità massima disponibile
– 300 kbps di velocità di massima, sempre per 14 gg.
La sim si ordina su internet e puoi decidere di farla recapitare al tuo albergo o all’ufficio postale dell’aeroporto (in tal caso c’è qualche spesa di trasporto).

La spesa totale è stata di circa 32 € e per me è stato proprio prezioso. Anche per comunicare con casa, perchè ho semplicemente inserito la sim nel mio telefono, seguito le istruzioni per configurare la connessione, e TADAN! tutti i miei contatti mi aspettavano su whatsapp, non ho dovuto cambiare numero! Passate le 2 settimane, si disabilita da sola.

Come per molte altre cose, essendo studiata per i turisti, bisogna comprarla su internet qualche giorno prima della partenza, lì non è possibile reperirla. Sul sito si trova anche l’elenco dei cellulari con cui risulta sicuramente compatibile. Il mio smartphone non era nell’elenco, ma ha funzionato lo stesso. Fondamentalmente credo basti un telefono abbastanza recente (il mio samsung ha già un anno e non ha avuto nessun problema! e non è certo uno dei più tecnologici…)

Suggerimenti inviati da Paolo Lauri:

– Per chi paga con la Visa in molti negozi e grandi magazzini in Giappone, sono previsti degli sconti o dei regali, guarda qui la lista di questi negozi.
– Con la presentazione del passaporto, in appositi punti convenzionati ed anche agli Aereoporti, è possibile avere il rilascio di credenziali per l’uso gratuito di WiFi in tutta Tokyo e numerosi dintorni. In pratica centinaia e centinaia di hotspots gratuiti a Tokyo e dintorni!!!
I dettagli li trovate qui.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (10 voti, media: 4,50 su 5)
Loading...
 

Potrebbe interessarti leggere anche:

  

I tour imperdibili

 

338 commenti su “Consigli utili per Tokyo e il Giappone”

  1. Ciao Alessandra!
    Amo molto il Giappone e mi piacerebbe visitarlo!
    Ma si riesce a sopravvivere se non si sa il giapponese ? È importante fare un corso prima?
    A malincuore avevo iniziato lingue orientali a Bologna solo che mi sono resa conto di non voler lavorare in Giappone e in Italia sono davvero poche le offerte di lavoro con questa lingua! Però una gran voglia di visitarlo mi è rimasta!
    Grazie mille!!!

  2. enrica busignani

    Ciao Alessandra, innanzi tutto grazie per tutto ciò che fai per noi viaggiatori o sognatori!
    a proposito, sto sognando un viaggio in giappone e vorrei fare anche tappa nei luoghi dove sono nati e vissuti i samurai, mi puoi dare delle indicazioni?
    grazie Enrica

  3. Salve volevo chiedere. Per quanto riguarda la lingua ? E’ vero che anche se parli in inglese i giapponesi non riescono a capirti. Se l’inglese non basta devo comunicare a gesti ?

    1. Ciao Mark,
      ci sono giapponesi che parlano inglese e giapponesi che non lo parlano e non lo capiscono, così come in qualsiasi altro Paese non anglosassone. A me è capitato spesso di andare in Francia e in Germania e di trovare nei ristoranti persone che non sanno una parola di inglese… sì, ci si arrangia con i gesti 🙂
      In Giappone le indicazioni sono tutte anche in inglese e nei ristoranti trovi i menu in inglese.

  4. Ciao Alessandra
    complimenti innanzitutto per l’articolo lo prenderò sicuramente in considerazione per il mio viaggio in giappone a marzo dell’anno prossimo.

    Io e degli amici abbiamo intenzione di passarci circa 10 giorni o di più dipende dalle cose che ci sono da vedere e fare il possibile per visitare tutte le principali attrazioni del GIAPPONE. Ma veramento tutte i principali siti del paese. Ci bastano 10 giorni? L’obiettivo base è di vedere le meravigliose ciliege in fiore motivo sulla quale abbiamo deciso il periodo di marzo o aprile. La data esatta di partenza non lo sappiamo ancora probabile dal 21 marzo in poi. Ci sono particolari eventi in arrivo durante quel periodo da non perdere (da fine marzo a inizio e fine aprile)? Quanto si spende su per giù per un viaggio completo dell’isola? Ci sono abbonamenti particolari come “attractions pass” che puoi consigliarci di fare prima di partire?
    Per UK abbiamo fatto una specie di road trip con la BRITRAIL partendo da Londra e facendo il giro dell’intera isola fino a Inverness in 10 giorni. Vogliamo fare lo stesso per questa tappa. Non siamo mai stati in Giappone, quindi volevamo un parere su quali sono le principali siti da fare e altre da evitare cosi da poter organizzarci al meglio..

    grazie anticipatamete

    CRISTIANO

  5. ciao!
    Sto programmando un viaggio di un paio di settimane tra Tokyo e Kyoto.. Ma ho proprio difficoltà a scegliere il periodo.
    Inizialmente avevo scelto dal 7 marzo.. Ma ora ho qualche dubbio circa la temperatura. Non vorrei arrivare lì e trovare un freddo gelido, di quelli che sono fastidiosi per girare.. Quindi mi chiedevo se tra inizio marzo e inizio aprile cambiasse così tanto..
    Mi affido a te!

    Grazie!

  6. ciao Alessandra, ti disturbo dinuovo per chiedereti un informazione mi puoi consigliare un applicazione da scaricare per poter tradurre gli ideogrammi giapponesi? grazie

  7. Salve a tutti! la mia migliore amica andrà in Giappone per il viaggio di nozze e la mia idea era quella di regalargli qualcosa di speciale da fare lì! vorrei saper cosa consigliate e cosa logicamente posso prenotare dall’ Italia. ho visto che tante cose per prenotarle bisogna farle dal sito in giapponese…Grazie in anticipo ^_^

  8. Ciao,

    Andrò in Giappone per la prima volta, come viaggio di nozze, dal 4 al 15 ottobre, e sto facendo un giro sui vari siti internet per capire meglio questa cultura affascinate quanto, a me, misteriosa.

    Questo sito mi dà molta fiducia e mi sembra abbastanza chiaro.

    Ne approfitto per chiedervi tre cosucce in più… 

    1) Luoghi/musei/giardini da visitare a Tokio, Osaka e Kyoto.
    2) Consigli su dove fare shopping
    3) Per quanto riguarda l’elettronica in genere (fotocamere, IPhone ecc) conviene comprare in Giappone? E dove?

    Ringraziandovi per la disponibilità, complimenti per il sito sempre aggiornato e molto utile.

    Ciao,
    Dario

  9. Salve a tutti e complimenti x l’amore e la passione con la quale si gestisce qsto blog.
    Cerco info circa le localita’di mare.Saremo in Giappone alla fine di Agosto x un tot.di 17 giorni..ed essendo amanti del mare,5 notti le dedichiamo ad Okinawa.Ad okinawa fitteremo una macchina cosi’da girare l’isola e accetto consigli x una max 2 isolette vicine raggiungibili da naha e visitabili in 1 giornata.
    Ma soprattutto cerco info e testimonianzedi altre localita’balneari,parchi acquatici raggiungibili da tokyo e/o kioto.grazie

  10. Ciao Alessandra,
    mi chiamo Marco e a maggio, dall’1 al 17, viaggi inclusi, andrò per la prima volta in Giappone e sarò con la mia compagna.
    Il periodo coincide, nella prima parte, con alcuni giorni della settimana d’oro pertanto ti chiederei un suggerimento su come “partire” con il viaggio.
    E’ nostra intenzione visitare sia Tokyo che Kyoto (+ Himeji, Hiroshima) con un intermezzo a Takayama-Shirakawa-Kanazawa.
    Secondo te, è meglio partire da Tokyo in modo da essere nella metropoli i giorni corrispondenti alle festività (immagino ci siano meno problemi che a Kyoto per la disponibilità degli alberghi e che un po’ di persone siano in vacanza) o da Kyoto?
    Eventuali feste per vedere “colore” locale e tradizioni sono in entrambe le città in quel periodo?
    Qual’è il tuo suggerimento?
    grazie in anticipo
    Marco

    1. Ciao Marco,
      ti consiglio di non perderti l’Aoi Matsuri a Kyoto il 15 maggio. Per il resto conviene vedere la disponibilità degli hotel e prenotare il prima possibile per non trovare tutto pieno. Ad aprile ormai è tutto al completo ma per maggio è rimasto ancora qualcosa, ti consiglio di prenotare appena puoi. Per esempio questo albergo a Shinjuku è disponibile dall’1 all’11 maggio, è vicino alla stazione della metro e a 10 minuti da quella di Shinjuku. Camera con bagno privato e wifi gratuito. Per 10 notti viene €1148. Per Kyoto non so se ti serve fino al 17 o fino al 16 (il volo di ritorno l’avete da Tokyo?). Comunque per Kyoto ti consiglio questo albergo a due passi dalla stazione dalla quale prenderete i treni per le varie escursioni. La camera ha il bagno privato, internet e colazione inclusi. Per 6 notti viene € 612. Se decidessi di prenotare questi alberghi oppure diversi, puoi farlo sempre usando i link che ti ho suggerito, cambiando anche le date se vuoi. Fammi sapere.

  11. Ciao Alessandra,
    abbiamo letto i vari consigli scritti riguardo all’utilizzo del proprio cellulare in giappone.
    Vorremmo sapere se la sim giapponese acquistabile on line è possibile farsela recapitare in tempo in italia prima della partenza, o meglio lì in giappone?
    Quale delle due opzioni è meglio? 1gb prepaid o 14gg prepaid?
    Conviene anche scaricarsi l’applicazione per smartphone x accedere alla wi-fi?
    In ogni caso, ci sembra di capire che non si possono ricevere chiamate dall’italia…
    Scusa la confusione, non abbiamo le idee molto chiare a riguardo.
    Grazie mille, complimenti per il sito…

    1. Ciao Davide,
      i consigli sulle sim sono dei lettori del sito… io personalmente ho sempre sfruttato le connessioni gratuite in giro per le città e usavo skype per le chiamate… purtroppo non so consigliarti altro, magari qualcuno che le ha provate può risponderti.

    2. Ci sono alcuni operatori telefonici che affittano sim per stranieri va prenotata e pagata on line prima di arrivare in Giappone al momento dell’acquisto va scelto il recapito
      1) hotel dove si alloggia
      2) all’ufficio postale all’aeroporto di arrivo Tokyo-Osaka
      (per il ritiro, portare la stampa della mail di acquisto)
      in passato prima di uscire dal Giappone andava riconsegnata per posta adesso non più,
      almeno quello che prendevo io.

      Questa sim è solo per internet (no telefono) però con skype o altri sevizi di messaggistica è possibile telefonare attraverso Skype, WhatsApp, Line….se si vuole telefonare in Italia ad numero telefonico con skype acquistando del credito si può fare,
      se invece si vuole ricevere telefonate dall’Italia da numero fisso bisogna lasciare la sim Italiana ma con i prezzi del rooming non conviene.

      Si possono anche affittare telefoni per turisti all’aeroporto io non lo mai preso,
      credo che serva solo per telefonare.
      io consiglio di prendere la sim in aeroporto, così da subito si può accedere ad internet sul cellulare, posta, mappe, traduttore on line, inviare messaggi su Skype WhatApp Line.

      il wi-fi è disponibile se si sta in luogo, aeroporto bar, ristorante, kombini 7 Eleven ma se se ci si muove ci si allontana dalle grandi area è difficile io mi sono trovato male con il wi-fi e preferisco andare sul sicuro con la sim. Ma ognuno fa la sua scelta, dipende dall’uso che si fà
      Per il taglio della sim di solito ci sono da 15 giorni o 1 mese
      io non mai finito il credito.

      1. Ciao Turista,
        volevo chiederti se è possibile prendere una sim dati direttamente all’aeroporto senza averla acquistata online già dall’Italia. Se è possibile, sapresti dirmi anche il prezzo, orientativo, per una decina di giorni circa?!
        Grazie

  12. Gentile Alessandra, grazie per gli utilissimi consigli. Partirò a fine marzo e vorrei un consiglio. Sono stata alla mia banca e mi hanno detto che loro non cambiano sotto i 5000$ (???) e che mi conviene cambiare i soldi direttamente in Giappone in aeroporto o meglio ancora caricare la mia prepagata Mastercard di quel che mi servirà e prelevare in aeroporto i contanti necessari. L’idea di per sè non è male ma partire senza un soldo mi sembra un po’ azzardato. Tu cosa ne pensi?

  13. Ciao, mi chiamo Alberto e sono un neofita del blog e del Giappone… Recentemente ho acquistato i biglietti per Tokyo… Dal 19 al 29 settembre ed ora mi sto costruendo il viaggio in solitaria… Dove mi consigli di alloggiare(zona o quartiere) è soprattutto… Le location che consigli per un neofita… Alcuni dicono che mangiare e Tokyo costa un botto…. Io no sono fatto un viaggio in thailandia mangiando nei baracchini e nei lungomare…. Mane Tokyo… Trovo posti così?

    Grazie, anche se non rispondi… Questo blog mi sta già aiutando.

    A

        1. wow……qualcun’altro che va in giappone da solo…magari ci troveremo per le strade di tokyo….io farò dal 16 settembre al 65 ottobre! 🙂

          1. Grandi ragazzi!!! Io farà dal 14 settembre al 14 ottobre, ci siete su facebook? magari ci si può incontrare anche solo per un tè in giornata 😀

    1. Ciao Michele,
      biglietto aereo di andata e ritorno e prenotazione degli alberghi (all’immigrazione potrebbero chiedere un programma di viaggio e quindi è meglio avere almeno le prenotazioni degli alberghi).

  14. Ciao Alessandra!!
    Ho una sola domanda molto semplice:
    ho letto in molti siti che ad agosto il caldo e’ davvero insostenibile,confermi?
    grazie

    1. Ciao Cristian,
      il livello di sopportabilità del caldo e del freddo è abbastanza soggettivo. Il caldo e l’umido ci sono ad agosto ovviamente, non si può negare. Ma è anche vero che in tanti mi scrivono per andare in Giappone ad agosto e tantissimi ci vanno tutti gli anni senza problemi.
      Però tranquillo, non è come a Dubai dove ci sono 50 gradi 🙂

      1. Grazie,
        sei stata velocissima!
        Tu personalmente ci sei mai stata in agosto?
        Nel caso decidessimo riusciresti a consigliarci anche dove dormire?
        Per il momento ti ringrazio.
        Ciao

        1. Personalmente non ci sono mai stata ad agosto 🙂 Solo in inverno e in primavera, per adesso…
          Certo che ti consiglio dove dormire, resto a disposizione. Buona serata!

  15. Ciao, mi servirebbe un consiglio riguardo il volo aereo. Ho notato che i prezzi della Aeroflot sono molto allettanti, ti è capitato mai prendere o consigliare questa compagnia aerea? In ogni caso sai quali sono in generale i periodi di uscita delle offerte per i voli verso Tokyo? Considera che stiamo pianificando un viaggio di una settimana fine ottobre 2015?

    Grazie

    Gianluca e Stefania

    1. Ciao Gianluca,
      Non ci sono periodi specifici per le offerte, se continui a seguirmi io le segnalo in questa pagina o nella newsletter mensile. Da quale aeroporto partite? Aeroflot è un’ottima compagnia e molte persone si sono trovate bene, ma personalmente non l’ho mai provata.

      1. Partiremmo da Roma visto che siamo Umbri ci farebbe più comodo per lo spostamento. Seguirò con attenzione i tuoi articoli, nel frattempo abbiamo fissato le date del viaggio 21-29 ottobre. Saranno 7 notti a tokyo con trasferta a Nikko e Kamakura.

        1. Ciao Gianluca,
          ti segnalo un’ottima offerta, volo + 7 notti in hotel a Shinjuku, con bagno privato, internet e colazione inclusi. L’hotel è a due passi dalla stazione di Shinjuku, comoda per girare la città. Se prenoti volo + hotel insieme risparmi € 144 e spendi € 773 a persona. I voli sono operati da aeroflot e c’è 1 scalo molto breve sia all’andata sia al ritorno. Se prenoti online da questo link avrai un libro sul Giappone in omaggio. Leggi qui tutto il regolamento.

  16. Francesco (Frank)

    Buongiorno Alessandra
    Ho scoperto il tuo utilissimo blog e sono interessato.
    Potresti dirmi in che periodo all’incirca c’è la fioritura a Kyoto?
    Grazie

    1. Ciao Francesco,
      a cosa sei interessato? Ti serve un consiglio per volo e hotel? In tal caso fammi sapere da quale aeroporto parti, quante persone siete e budget.
      La fioritura dei cigliegi, come puoi leggere in questa pagina, è un evento meteorologico e non si sa con esattezza quando cadranno i sakura. A Kyoto potrebbe esserci da metà marzo oppure dai primi di aprile.

  17. Ciao sono fabio! Approfitto anche il di questo interessantissimo spazio x alcune informazioni.
    Io e la mia fidanzata stiamo organizzando il nostro viaggio di nozze e abbiamo scelto tra le varie cose di fare più giorni base Tokyo e Kyoto e da li visite in giornata utilizzando i treni.
    Per esempio da Tokyo al monte fuji oppure a nikko ecc ecc e partendo da Kyoto visitare in giornata gara, un altro giorno Kobe ecc ecc.
    Secondo te è una buona idea o sostieni che sarebbe meglio pernottare in alcune città come spesso suggeriscono i tour operatori?
    Un unltima domanda: noi andremo nel mese di ottobre, è possibile assistere a uno spettacolo di gheisha a Kyoto o ha dei mesi prestabiliti come il sumo?
    Ti ringrazio anticipatamente

      1. grazie mille!!! Noi staremo 20 giorni e avremmo deciso di fare tokyo (e da li gite in giornata per monte fujii ecc ecc) poi kanazawa e camminata da magome a tsumago poi kyoto e da li escursioni in giornata per Nara, kobe ecc poi hiroshima e miajima, successivamente osaka, kumano kodo. Cosa ne pensi? Grazie per tutto!!!

        1. Ok, allora puoi soggiornare a Tokyo, Kyoto, magari fare qualche giorno a Kanazawa per visitare le alpi giapponesi e una notte a Hiroshima per visitare Miyajima…
          Ricorda di prenotare gli alberghi tramite sognandoilgiappone 🙂 Resto a disposizione per altre richieste.

  18. Ciao Alessandra,
    ho preso vari spunti dal tuo sito prima di recarmi in Giappone circa due mesi fa in viaggio di nozze ed ora vorrei “contraccambiare” con una piccola ma credo importante informazione circa la possibilità di prelevare contanti con bancomat in Giappone, operazione che da Aprile 2013 risulta piuttosto complicata.
    Dopo numerosi tentativi in quasi tutti gli ATM di Tokyo, sono riuscito con successo a prelevare contanti CON IL SEMPLICE BANCOMAT (e non con la MASTERCARD) TRAMITE IL CIRCUITO MAESTRO presso gli stessi ATM della AEON BANK da te già segnalati in questa sezione “consigli utili”. Questi sono i punti focali della procedura (non li elenco tutti in quanto la maggior parte sono analoghi all’Italia):
    -all’inizio selezionare sullo schermo dell’ATM il pulsante INTERNATIONAL CARDS;
    -quando lo chiederà selezionare WITHDRAWALS (prelievi)
    -ultimo e più importante di tutti, quando vi viene chiesto di selezionare il tipo di conto tra tre diverse opzioni, bisogna selezionare CREDIT ACCOUNT.
    Vedrete che la macchina comincerà a “rifletterci su” qualche secondo dopodiché emetterà la ricevuta che attesta il prelievo dell’importo desiderato; a quel punto, non vedendo i contanti uscire, sarete preda di un collasso pensando di essere stati fregati ma dopo qualche secondo si aprirà lo sportellino e le banconote finalmente usciranno (non vi agitate, quindi).
    Precisazione 1: ho utilizzato un bancomat normale CON CHIP di Intesa Sanpaolo e sulla ricevuta di prelievo c’è scritto che il circuito utilizzato è MAESTRO
    Precisazione 2: qualunque sia la vostra banca, prima di partire andate alla vostra filiale e FATEVI ABILITARE L’OPERATIVITA’ IN GIAPPONE in quanto i bancomat europei di default NON SONO ABILITATI all’utilizzo nel paese del sol levante ed in diversi altri paesi extra UE.
    Ultima precisazione doverosa: io non so se il fatto che io sia riuscito a prelevare col bancomat dipenda dal fatto che gli sportelli AEON BANK lo permettono o dal fatto che tanto bene quando io ero in Giappone sia stato risolto il problema dei prelievi internazionali, fatto sta che in questo modo sono riuscito a prelevare e tanto basta.
    Mi scuso per la lungaggine e spero che questa informazione possa essere utile per altri viaggiatori.
    Un saluto e complimenti per il sito!

  19. Gentilissima Alessandra,vorrei sapere se conviene il cambio in Italia oppure all’arrivo in aeroporto a Tokyo o nelle banche nipponiche , e se mi dici dove posso acquistare il solo tour con guida parlante italiano e transfert aeroporto/ hotel.
    Sai se funziona il WIFi e Wats App ?
    Grazie molto .
    Distinti saluti, Miro

    1. Ciao Miro,
      è più conveniente cambiare i soldi in Italia. Puoi prenotare un tour in italiano per tokyo, Kyoto e Nara al momento, trovi i link sul sito dove compilare il modulo. Se non lo trovi scrivimi di nuovo. Whatsapp funziona se sei collegato a internet e il wifi gratis lo trovi in varie zone del Giappone, oppure in molti alberghi.
      Per il trasferimento dall’aeroporto devo sapere le date del viaggio, quante persone siete, in quale aeroporto atterri e il nome dell’hotel.

  20. Innanzitutto un mega-grazie per questo blog, utilissimo e ben fatto!
    Il prossimo anno dovrei riuscire ad andare per la prima volta in Giappone e il dubbio che mi assilla è come fare per gli acquisti. Pur cercando di contenermi so già che non resisterò e finirò per comprare un sacco di cose più o meno utili >_< ho letto della possibilità di farsi spedire tutto da città a città man mano che si procede nel viaggio, è fattibile e sicuro?
    E per il ritorno come funzionano le spedizioni via mare? Si possono spedire dei pacchi man mano dalle poste giapponesi all'Italia o la procedura è ostica per gli stranieri?
    Grazie per qualsiasi prezioso consiglio!

    1. Ciao Faith,
      sono sicura che non ci sarà bisogno, basta andare con una valigia in più vuota o non riempire troppo quella che hai e ci starà tutto 🙂
      Per le spedizioni dal Giappone verso l’Italia purtroppo non so niente…

      1. Grazie mille per la risposta ^_^
        Allora di sicuro mi porterò una valigia in più!
        Il fatto è che penso di comprare anche figures e simili, quindi scatole piuttosto voluminose >_< vedrò di scoprire lì qualcosa sulle spedizioni 😉
        Grazie mille!

  21. Ciao Ale, noi arriviamo a Narita il mattino del’8 ottobre e vorremmo attivare subito il JR pass (che dobbiamo ancora fare) per prendere il treno per la stazione centrale di Tokyo. Esistono alberghetti a buon mercato nelle vicinanze che ci consigli (stando un mese abbiamo valige grandi)? La sera dopo vorremmo partire con un treno notturno per Sapporo. Esiste? Che orari ha? E’ possibile prenotarlo già da qua? E’ possibile pagare solo il supplemento cuccetta se in possesso del JR pass? Quanto costa il supplemento?
    A Sapporo vorrei affittare un auto per 2/3 giorni (abbiamo già sperimentato la guida a sinistra). E’ fattibile? Occorre la patente internazionale? Solo Ginevra o può valere anche Vienna (che ho)? O basta una traduzione del JAF? E’ possibile scannerizzando e spedendo(e-mail?) i documenti ritirarla là? Accettano bonifici?
    Da Sapporo riprenderei il treno notturno alla volta di Nikko (con cambio). Sai gli orari possibili? Consigli di dormire là o dove? Saltando Tokyo che vedremmo a fine viaggio vorremmo a andare a vedere il monte Fuji. Come è meglio organizzarsi? Si può contattare qualcuno o qualche agenzia sul posto? Come arrivare a Fujiyoshida? E da lì a Mishima ( o altra stazione JR) per prendere un treno per Kyoto?
    Ti ringrazio in anticipo per la tua risposta.

    1. Ciao Alberto,
      aiuto quante domande! 🙂
      Allora vediamo… alberghetti a buon mercato per valigie grandi è un ossimoro, in quanto le stanze in Giappone solitamente sono minuscole, se vuoi una stanza spaziosa paghi di più, conosco qualcosa a prezzi contenuti ma devo vedere se c’è disponibilità… se mi dici quanto volete spendere a notte posso cercare qualcosa di adeguato alle vostre esigenze. Fammi sapere quando avete il volo di ritorno e sopratutto da quale aeroporto. Da Tokyo a Sapporo in treno ci vogliono circa 10 ore e devi fare diversi cambi, non ci sono treni notturni… ti consiglio l’aereo che impiega circa 1 ora e 40 minuti e costa € 274 solo andata, clicca qui per vedere i dettagli e prenotare online. E’ un po’ dispendioso ma spendere due giornate intere in treno mi sembra assurdo… Non so quale sia il vostro budget, ma secondo me conviene tralasciare l’Hokkaido (magari riservarlo per un futuro viaggio) e dedicarvi alla zona del Kanto, Kansai e Chugoku.
      Per guidare in Giappone non è più valida la patente tradotta ma serve quella internazionale (modello ‘Ginevra 1949′).
      Ti consiglio di vedere Nikko in giornata da Tokyo, mentre per il monte fuji puoi fare questa escursione organizzata.
      Fammi sapere quando hai riordinato le idee 🙂

      1. Ciao Ale, mi avevano detto che ci sono uno o due treni “Hokutosei” o “Cassiopea” notturni al giorno che collegano Ueno a Sapporo in circa 16-17 ore. Il biglietto di sola andata costa circa 27000 Yen, ma chi ha il Japan Rail Pass deve comunque pagare comunque 14500 Yen. Pensavo di prenotarlo già da qui magari tramite voi e/o di saperne gli orari . Era anche per fare un’esperienza diversa. Al ritorno vorremmo scendere a Utsunomiya e cambiare per Nikko e poi scendere verso il Fuji senza passare o sostare a Tokyo. Noi solitamente spendiamo pochissimo per dormire. Non risparmiamo su pasti, musei, escursioni, ecc. Teniamo Tokyo per ultimo e vorremmo vedere una sera il teatro Kabuki, un’altra un incontro di sumo. Esiste un programma eventi in inglese. Noi ripartiamo da Tokyo per l’Italia il 6 novembre. Grazie

        1. E’ possibile acquistare i biglietti tramite l’agenzia alla quale mi appoggio, devo però sapere la data in cui dovete usarli, l’albergo dove alloggiate (perché ve li faranno trovare in hotel) e i vostri nominativi, perché c’è poca disponibilità di posti. Non ci sono tornei di sumo a ottobre. Per favore mandami le informazioni che ti ho chiesto qui, così l’agenzia mi comunica il costo dei biglietti.

      2. Ciao Alessandra! Vorremmo organizzare una gita al Fujisan. C’è un pacchetto che prevede il pernottamento in un rifugio sul monte, come si fa in Trentino? Grazie per il tuo bel blog 🙂

  22. Ciao Alessandra
    Leggo spesso commenti in cui vengono spesso citate le carte di credito che non funzionano, io sono stato in Giappone in Ottobre 2013 e avevo una carta di credito Visa ma non ho avuto nessun problema con il prelievo e sono riuscito a prelevare anche nei combini, quindi penso come dice Flavio che a volte si faccia un po di confusione nel distinguere carta di credito o carta bancomat, il bancomat infatti non funziona, la carta di credito si.

    Grazie del tuo tempo
    Complimenti per il sito sempre aggiornato e molto utile
    Gianluca

  23. Spesso si fa una grande confusione tra le varie carte. C’è chi confonde un semplice bancomat con una carta di credito e viceversa. Poi c’è chi chiama carta di credito una carta PrePaid.
    Questo è il motivo perché anche qui ci sono notizie contraddittorie sul funzionamento di varie carte. Per esempio sul sito http://www.viseca.ch/informazioni-carte-maestro è spiegato chiaramente le carte che non funzionano in Giappone. Quelle che non funzionano sono le carte Maestro (tipicamente Bancomat) mentre le carte di credito e le prepagate (mastecard e visa) dovrebbero funzionare.

      1. Grazie a te.
        Poi per collegarsi in WI-FI free in Giappone con la NTT basta installare una app indicata in questo sito che una volta installata crea la password per accedere alla rete NTT WI-FI per 14 giorni dal primo uso.
        Una volta avviata l’applicazione – Free Wi-Fi – (in basso) ID/PASS Available HERE – Issue FREE Wi-Fi ID/Pass e si generano id e pass che valgono 6 mesi. Attenzione che questa operazione bisogna farla fuori dal Giappone.

  24. Tema prelievi- io non sono riuscito a prelevare neanche con carta Visa/ Fineco con chip…
    Non ho provato in tantissimi posti, ma in 5-6 banche diverse si.
    Nessun problema invece per l’utilizzo della stessa carta nei (pochi) ristoranti e negozi che l’accettavano.

    Straconsigliato il contante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.