Ultime dal blog
Home / Anime e manga

Anime e manga

“Manga” è un termine giapponese che in Giappone indica i fumetti in generale.
Per i giapponesi i manga hanno un ruolo culturale ed economico rilevante, e sono considerati un mezzo artistico ed espressivo non meno degno della letteratura, del cinema o di altri mass media.

Gli anime, parola che deriva dall’inglese “animation“, non sono altro che i cartoni animati giapponesi e spesso sono tratti dalle storie dei manga.

I manga (e gli anime) si possono distinguere in base al target a cui si rivolgono e in base alle categorie.
In base al target, troviamo un genere di manga rivolto ai bambini, detto Kodomo. Esempi di Kodomo sono Doraemon, Hamtaro, Magica Doremì.
Per quanto riguarda un target di adolescenti, si distinguono i manga per ragazze, detti shōjo (indicativamente dai 10 ai 18 anni) e manga per ragazzi, chiamati Shōnen.
Gli shōjo manga affrontano soprattutto temi romantici e presentano di solito un personaggio principale femminile. Esempi di shōjo ce ne sono tantissimi, ne cito soltanto alcuni più famosi: Lady Oscar, Candy Candy, Galism, Aria, Nana.

Gli shōnen invece trattano spesso di sport, specie di calcio o baseball, oppure rientrano nel filone della fantascienza, con un eroe-robot oppure con un eroe-pilota che combatte per salvare la Terra dall’invasione aliena di turno, o di personaggi eroici o fantastici che tramite duri combattimenti adempiono alla loro missione.
Tra gli shōnen più popolari ricordo Ken il Guerriero, Dragon ball, GTO, Naruto, Bleach.

Per un pubblico adulto, over 18, esiste un genere chiamato seinen e tratta tematiche complesse, con una grafica spesso ricercata: Es – eternal sabbath, 3×3 occhi, 20th century boys, Berserk, Akira, Bokurano, Vagabond.

I manga per donne adulte sono chiamati Josei o Ladies (es. Honey and Clover, Paradise Kiss, Kimi wa petto – Sei il mio cucciolo).
Inoltre esistono anche i manga yaoi che indicano i manga focalizzati su relazioni sessuali omosessuali tra protagonisti maschili e si distinguono dagli shōnen’ai perché si focalizzano sull’aspetto esplicito dell’atto sessuale, mentre gli shōnen’ai si basano sulla relazione amorosa e viene poco enfatizzata la parte fisica.
Tra gli shōnen’ai: Fake di Sanami Matoh, Gravitation di Maki Murakami.
Manga yaoi: Kizuna di Kazuma Kodaka, HEN, Afterschool Nightmare.

I manga yuri (chiamati anche shōjo-ai) sono incentrati su relazioni omosessuali tra donne o ragazze, dove viene enfatizzata sia la parte sessuale che quella romantica-emotiva delle relazioni tra donne.
Alcuni manga yuri: Maria-sama ga Miteru, Kashimashi, HEN, Love my life.

Attualmente, in Italia c’è molta disinformazione a proposito dello yuri. A differenza dello yaoi, non è molto conosciuto e le poche serie che presentano coppie omosessuali femminili giunte in Italia, sono state oggetto di ampia censura. L’esempio più efficace è sicuramente dato dalla versione italiana dell’anime Sailor Moon.

I manga si suddividono anche per categoria:
Maho-shojo: si tratta di manga e anime nei quali è possibile trovare storie di maghette e combattenti dotate di superpoteri, estremamente buone e con il compito di salvare la Terra da un imminente disastro. E’ un tipo di lettura prevalentemente al femminile, anche se questo non esclude che possano esserci dei lettori maschi.
Hentai: è una genere di manga (ma anche anime, videogiochi e riviste a fumetti) contenenti riferimenti sessuali o pornografici espliciti. La parola hentai in giapponese significa “pervertito” ed è quindi usato dai giapponesi in modo dispregiativo, solo in Occidente il termine hentai è associato a manga e anime erotici.
Poi ci sono le classiche categorie che non necessitano di ulteriori spiegazioni: avventura, fantascienza, horror/dark (ricordo claymore, devilman), maghi/maghette (incantevole creamy, Magica Emi, Rensie la strega), poliziesco (detective conan, l’ispettore Gadget), psicologico (Death note, Es), scolastico (la maggior parte degli shojo), sportivo (Holly e Benji, Mila e Shiro).

Scheda di alcuni manga:

 
Japan Rail Pass
 

Potrebbero interessarti anche

18 commenti

  1. ciao ! mi chiamo letizia, e anch’io amo i manga e gli anime. ho visto molti shojo e al momento il mio preferito è ao haru ride. una volta ho provato a vedere un anime horror che si chiama another , ma dopo qualche episodio o smesso di guardarlo perchè era troppo spaventoso.
    potreste consigliarmi degli anime shojo? grazie mille^_^

  2. adoro gli anime e li disegno e quest’anno ho comprato 2 manga: Card Captor Sakura e Shugo Chara e gli ho letti entrambi in 2 giorni sono assolutamente stupendi!

  3. ciao a me piace molto se i cartoni giapponesi e i fumetti ne le leggo molti però dopo li leggo sempre non mi annoi mai sono un pò grande ho solo 14 anni però mi piacciono E ME NE SONO INNAMORATA.

  4. Io adoro gli anime e manga ♥e solo che non riesco a disegnare bene il viso di profilo. D=
    Ho visto molti anime che non sono per”bambini” e devo dire che adatti a tutte le età ne ho visti parecchi …
    Mio fratello che ha solo 17 anni è un mito in queste cose, infatti ciò che disegna sembra reale☺, un giorno anch’io vorrei disegnare come lui dagli anime ho imparato molte parole giapponesi,poco a poco su youtube sto imparando anch’io: manga university ♥♀§

  5. Bell’articolo! Semplice ed esplicativo.
    Solo non so se mettere Afterschool Nightmare nelle yaoi sia esatto; potrebbe essere più uno shōnen’ai, data comunque la doppia natura del protagonista, probabilmente potrebbe entrare addirittura nello shōjo’ai, sempre per lo stesso motivo XD (^_^)

  6. Ciao! Potresti specificare meglio la parte che riguarda sailor moon? Perché mia madre,dopo aver letto questa pagina, mi ha detto: ” ho scoperto che quando guardavi sailor moon, guardavi un cartone per omosessuali” (-.-) Forse, per gente come lei che non capisce niente di anime e manga, (e che ieri mi ha detto “lo sai che ho letto che i cartoni giapponesi si distinguono in base al target di riferimento” come se fosse una novità, quando io sono anni che cerco di farglielo capire) sarebbe meglio essere un po’ più precisi… 😛

    • Ciao Alessandra,
      in Italia censurano tutto, tutte le scene che possono risultare “ambigue”, forse perché in Italia si pensa che i cartoni li guardino soltanto i bambini! Quindi anche volendo, non potevi sapere a quale target si rivolgeva Sailor Moon, un anime visto da tutte le ragazzine in Italia e in altri Paesi. Forse tua madre voleva solo punzecchiarti…

  7. ciao sabrina io guardo e ho guardato molti anime io ti consiglio K-ON e KAICHOU WA MAID-SAMA
    questi sono i miei preferiti spero piaceranno anche a te!!! =))))))))

  8. Ciao ^^ sono una ragazza molto appassionata di anime e manga, infatti ne ho visti davvero tanti e ho diverse collezioni di manga.
    I miei generi preferiti sono gli shōjo (ne ho visti a milioni xD) e gli shōnen (tra cui c’è il mio anime/manga preferito, ovvero Fairy Tail *-*)
    Potresti consigliarmi qualche anime shōjo abbastanza recente e di genere scolastico?
    Grazie mille 🙂

  9. Adoro i manga e gli animee.
    Sono semplicemente stupendi *-*

  10. Io adoro i manga e gli anime !!!

  11. sapete se ci sono siti dove vedere come si disegnano i giocatori manga maglie calze. pantaloncini
    ? :*

  12. belli i manga io li disegno e voglio fare un cartone manga di calcio come holly e benji pero devo ancora fare i personaggi e la storia dove si giocherà nel calcio italiano 🙂
    della serie A ………ciaoooooooooo 😀

  13. Ciao Sabrina!
    Da quel che ho capito ti pice il genere Shojo…e ce ne sono moltissimi! Non so se li cerchi doppiati in italiano o anche sottotitolati…
    In ogni caso, ti consiglio: Nana, Le situazioni di lui & lei, Lovley complex, Karin, Kashimashi, chobits, Rec…

  14. ciao mi chiamo sabrina io ho già visto molti anime come:Card Captor Sakura,Rossana,Ufo Baby,Piccoli problemi di cuore,Un fiocco per sognare,Kiss me Licia,ecc…vorrei sapere altri nomi di anime per caso li conoscete??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.